giovedì 31 dicembre 2009

Capodanno

Questa poesia è dedicata al Capodanno, notte che fa tante vittime.
L'ho scritta pensando alla mia esperienza che purtroppo ho vissuto quest'anno: ho perso un amico, un grande amico, la voglio dedicare proprio a lui, a Marco.

Una fine ed un inizio,
tutti a festa per festeggiare l’anno nuovo,
cotechino, spumante, giochi di società.
In un attimo si fa venire mezzanotte,
festa, fuochi d’artificio,
le strade, le autostrade respirano tranquille,
Bologna, profumo di cotechino e gruppi di ragazzi che,,
presi da un attimo di sconforto,
si fanno saltare in aria come piccioni.
Capodanno, che bello uno scoppio di petardo fatto male e,
via,
un ragazzo se ne va, va va, in cielo e poi,
in un secondo scende,
come una foglia secca in autunno.
La notte più bella, si trasforma in una carneficina,
notte, notte, che fa tante vittime,
un ragazzo si butta giù dalla terrazza perché ha deciso che la sua vita si deve concludere a capodanno,
macchine che si scontrano per colpa di quel uomo, l’alcol.
Discoteche piene di ragazzi che non vogliono pensare alla fine dell’anno,
stessi ragazzi che preferiscono rischiare di fare la fine delle foglie secche in autunno.
Tu pensi a quel amico perso quest’anno e speri che nell’anno nuovo non ne perderai nessuno,
pensi a tutti i momenti belli passati,
che come nuvole, dopo un po’ spariscono,
pensi alla tua famiglia, pensi alle persone care, pensi a tutte le vittime di quella notte.
Il capodanno è bello, ma,
la sua tristezza, ti fa pensare,
pensate,
perché,
riflettere fa bene.
Ciao
auguri

1 commenti:

morririta@libero.it ha detto...

Ciao Federico tu non mi conosci, mi conosce invece bene la tua mamma la tua nonna ed il tuo nonno, mi chiamo Rita Morri e ho trovato il tuo blog per puro caso girando in FB e andando a vedere chi era Giorgia Berti, sei comparso tu ed il tuo blog. Sono orgogliosa che sei di Sasso sono compiaciuta e meravigliata, ma estremamente felice di poter vedere come ragazzi di 16 anni abbiano ancora tanto sentimento e tu in modo particolare sai scrivere in modo invidiabile e dici tante verità ora il tuo indirizzo è nei miei preferiti ti verrò a leggere spesso. ciao rita.
se ti va puoi chiedermi l'amicizia in FB che a ragion del vero ultimanente uso solo per giocare alla farmbille ed altre cose del genere e rilassarmi. la mia mail è morririta@libero.it